Esempi di segni di autismo specifici nei bambini possono includere

Esempi di segni di autismo specifici nei bambini possono includere

Se sei mai preoccupato che il tuo bambino non stia raggiungendo le pietre miliari della lingua, parla con il tuo pediatra.

Il disturbo dello spettro autistico (ASD) è una condizione che comporta una differenza nella struttura del cervello che si traduce in vari gradi di disabilità dello sviluppo. Questo articolo discuterà i segni dell’ASD nei bambini piccoli, come controllarli e quando vedere un operatore sanitario.

Punti chiave:

  • Il disturbo dello spettro autistico (ASD) è una condizione incurabile che provoca vari gradi di disabilità dello sviluppo.
  • I segni di ASD nei bambini piccoli includono scarsa interazione sociale, scarse capacità di comunicazione verbale e non verbale, movimenti ripetitivi o restrittivi e comportamenti insoliti o eccessivamente distruttivi.
  • Il modo migliore per verificare la presenza di segni di ASD nel tuo bambino è osservarli da vicino per comportamenti insoliti o mancanza di pietre miliari dello sviluppo.
  • Se hai dubbi sul modo in cui il tuo bambino si comporta o parla, contatta immediatamente l’operatore sanitario di tuo figlio.

Cos’è l’autismo?

Il disturbo dello spettro autistico (ASD) è una disabilità dello sviluppo causata da una differenza nella struttura del cervello. Sebbene le cause dell’ASD non siano completamente comprese, le prove suggeriscono che ci sono alcuni fattori di rischio per lo sviluppo del disturbo, tra cui avere un fratello con ASD, determinate condizioni genetiche, complicazioni alla nascita e nascita da genitori anziani. Si verifica in tutti i gruppi razziali, etnici e socioeconomici ed è quattro volte più comune tra i ragazzi che tra le ragazze.

Le persone con ASD di solito si comportano e comunicano in modi diversi da quelli senza il disturbo. Ad esempio, le persone con ASD hanno spesso difficoltà con le interazioni sociali o possono impegnarsi in comportamenti ristretti o ripetitivi. Possono anche avere modi diversi di apprendere, muovere il proprio corpo o prestare attenzione rispetto a quelli senza ASD.

Come suggerisce il nome, le capacità fisiche e mentali delle persone con ASD possono variare notevolmente. Ad esempio, alcune persone con ASD lottano notevolmente con le attività quotidiane o possono essere non verbali. Altri sono abbastanza indipendenti, lavorano e vivono con poco o nessun sostegno.

Non esiste una cura per l’ASD. Il trattamento si concentra sulla riduzione dei sintomi che interferiscono con il funzionamento quotidiano e la qualità della vita. L’ASD colpisce ogni bambino in modo diverso, quindi è importante che il loro piano di trattamento sia personalizzato per soddisfare le loro esigenze specifiche.

Segni di autismo nei bambini piccoli

L’ASD di solito inizia prima dei tre anni , con alcuni bambini che mostrano segni prima del loro primo compleanno. È importante ricordare che i segni e i sintomi dell’ASD possono variare notevolmente tra i bambini piccoli e non tutti i bambini avranno gli stessi sintomi degli altri bambini. Tuttavia, di solito c’è una notevole differenza nel modo in cui i bambini con ASD socializzano, comunicano e si comportano. Questi comportamenti possono spesso sembrare insoliti o dirompenti per gli altri.

Esempi di segni di autismo specifici nei bambini piccoli possono includere:

  • Evitare il contatto visivo.
  • Non risponde al loro nome.
  • Non ricambiare il sorriso quando sorridi loro.
  • Sembrare eccessivamente sensibile a determinati odori, suoni, immagini o trame.
  • Movimenti ripetitivi (sbattere le braccia, oscillare, girare, ondeggiare, ecc.)
  • Competenze linguistiche ritardate.
  • Non mostrare segni di gioia quando si gioca o si interagisce con gli altri, anche con genitori/tutori/fratelli.
  • Mancanza di gioco di finzione.
  • Comportamento iperattivo, impulsivo o disattento.

Tieni presente che questo elenco non è esaustivo. I bambini con ASD potrebbero non avere tutti o nessuno dei comportamenti sopra elencati.

Modi per verificare la presenza di segni di autismo

Il modo migliore per verificare la presenza di segni di autismo è semplicemente essere presenti e osservare da vicino il comportamento di tuo figlio. Osserva il modo in cui si comportano nelle situazioni sociali e chiediti: è tipico degli altri bambini che hai incontrato o qualcosa sembra strano? Acquisisci familiarità con le pietre miliari dello sviluppo previste per età in modo da sapere se e quando tuo figlio non le incontra.

Potrebbe essere utile tenere un registro dei comportamenti insoliti o dirompenti per monitorare i modelli. Questo può anche essere utile per l’operatore sanitario di tuo figlio se sta tentando di fare una diagnosi poiché non esiste un test medico per l’ASD.

Quando dovresti preoccuparti?

Se tuo figlio mostra costantemente uno dei segni di cui sopra o non raggiunge le pietre miliari dello sviluppo, potrebbe essere un’indicazione di ASD. Le prove dimostrano che l’intervento precoce per l’ASD può fare una grande differenza nello sviluppo di tuo figlio. Se hai dubbi sul modo in cui il tuo bambino agisce, parla, impara o gioca, è meglio fidarsi del proprio istinto e cercare immediatamente assistenza.

Mantenere i bambini al sicuro nel mondo di oggi può essere un compito arduo. Alcuni giocattoli e attività possono aumentare il rischio di lesioni o morte di un bambino. Ecco cinque dei prodotti per bambini più pericolosi di cui genitori e tutori dovrebbero essere a conoscenza.

Punti chiave:

  • L’ingestione di una batteria a bottone può provocare lesioni mortali. È necessaria un’immediata assistenza medica se si sospetta che il bambino abbia ingerito una batteria a bottone.
  • Le lesioni da trampolino sono comuni e possono provocare danni fisici o neurologici per tutta la vita.
  • L’uso di galleggianti per il collo del bambino è fortemente sconsigliato a causa del rischio di annegamento, soffocamento e lesioni al collo.
  • Gli hoverboard comportano il rischio di cadute, ustioni, lesioni da inalazione di fumo e danni alla proprietà.
  • Le lesioni da parco giochi sono spesso gravi e possono includere fratture, ferite alla testa e strangolamento. Le altalene e le attrezzature per l’arrampicata sono le più pericolose.

1. Articoli che contengono batterie a bottone

Ogni tre ore, un bambino va al pronto soccorso per aver ingerito una batteria e le batterie a bottone sono il colpevole più comune. Possono essere trovati in molti articoli per la casa, inclusi giocattoli, telecomandi, orologi e altro ancora.

Non solo le batterie a bottone rappresentano un rischio di soffocamento per i bambini piccoli, ma possono anche causare gravi danni ai tessuti in appena due ore dopo essere state ingerite. Questo perché le batterie a bottone trattengono una forte corrente elettrica anche dopo essere state rimosse dai loro dispositivi. Una volta che queste batterie caricate elettricamente entrano in contatto con la saliva, inizia il processo di erosione dei tessuti, che provoca gravi lesioni interne e persino la morte.

Se sospetti che tuo figlio abbia ingerito una batteria a bottone, chiama il 911 o la hotline per l’ingestione di batterie di Poison Control al numero 1-800-498-8666.

2. Trampolini

I trampolini hanno un alto rischio di lesioni nei bambini, specialmente quelli senza determinate caratteristiche di sicurezza come le reti di protezione. Fino al 30% delle lesioni da trampolino richiede un intervento chirurgico . Le lesioni più comuni sono fratture ossee della gamba o del braccio, ma possono verificarsi anche gravi lesioni alla testa e al collo. Queste lesioni possono potenzialmente causare danni fisici e neurologici per tutta la vita.

3. Il collo del bambino galleggia

I galleggianti per il collo sono anelli di plastica gonfiabili che consentono ai bambini di galleggiare liberamente nell’acqua. Sono spesso usati durante il nuoto, durante i bagni o durante le sessioni di fisioterapia. La FDA mette in guardia contro l’uso di galleggianti per il collo del bambino a causa del rischio di lesioni gravi e morte . Questo rischio è ancora più elevato nei bambini con ritardi nello sviluppo o bisogni speciali.

I rischi legati all’uso dei galleggianti per il collo del bambino includono la morte per annegamento o soffocamento, nonché lesioni al collo o al midollo spinale.

4. Hoverboard

Un tipo di scooter autobilanciato, gli hoverboard sono diventati sempre più popolari tra i bambini negli ultimi dieci anni. Tuttavia, l’uso di un hoverboard comporta dei rischi. La Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo ha ricevuto numerose segnalazioni nel corso degli anni su bambini che sono stati gravemente feriti a causa dell’uso dell’hoverboard .

Gli hoverboard comportano il rischio di lesioni dovute a cadute, nonché il rischio di gravi ustioni dovute al surriscaldamento delle batterie. La tendenza delle batterie degli hoverboard a surriscaldarsi e prendere fuoco può provocare danni fisici, inalazione di fumo e danni materiali.

5. Attrezzature per parchi giochi

I parchi giochi sono uno dei luoghi più frequentati dai bambini per divertirsi, ma comportano rischi significativi. Secondo il CDC, quasi la metà di tutti gli infortuni legati ai parchi giochi sono gravi . Questi includono fratture, commozioni cerebrali, strangolamenti e cadute. Le attrezzature per l’arrampicata e le altalene sono responsabili della maggior parte degli infortuni.

La supervisione attiva da parte di genitori o tutori durante l’utilizzo di attrezzature da gioco può aiutare a ridurre la probabilità di lesioni, ma non elimina il rischio.

Cosa puoi fare per proteggere tuo figlio?

È impossibile proteggere completamente i bambini da ogni potenziale pericolo. Tuttavia, i genitori e gli operatori sanitari possono aiutare istruendosi sugli oggetti potenzialmente pericolosi con cui i loro figli potrebbero entrare in contatto. Avere queste informazioni può consentire loro di prendere decisioni genitoriali informate in merito ai rischi dei giocattoli e delle attività dei propri figli.

Gli anni dell’adolescenza annunciano cambiamenti significativi nel tuo corpo, compresa la tua pelle. Alcuni sono eccitanti, ma alcuni sono imbarazzanti. È necessario discutere tutti i cambiamenti con genitori e medici perché alcuni possono anche essere mortali. Questo articolo è dedicato alle malattie della pelle più comuni che colpiscono gli adolescenti, tra cui acne, dermatite atopica, forfora, piede d’atleta, nei, verruche e herpes labiale.

Punti chiave:

  • I cambiamenti nella pelle sono normali durante l’adolescenza.
  • Se sviluppi eruzioni cutanee o protuberanze cutanee, consulta sempre il tuo dermatologo.
  • Un trattamento tempestivo è benefico e, in alcuni casi, salvavita.

Segni e sintomi dell’acne

L’acne è la condizione della pelle più comune che sperimentano gli adolescenti. È fondamentale tenerlo sotto controllo con una buona routine il prima possibile per prevenire le cicatrici. L’acne è causata da molti fattori, tra cui genetica, farmaci come gli steroidi e condizioni di salute come la sindrome dell’ovaio policistico.

Esistono diversi tipi di acne:

  1. Acne comedonica: questa forma di acne si verifica quando i pori si ostruiscono con sporcizia e sebo. Se sono comedoni aperti, vengono chiamati punti neri. Se sono comedoni chiusi, vengono chiamati punti bianchi.
  2. Acne infiammatoria: questo tipo di acne deriva da sporcizia, olio e batteri che sono rimasti intrappolati nei pori e hanno creato una protuberanza rosa tenera e infiammata. Possono essere piccole papule o grandi noduli.
  3. Acne cistica: l’acne cistica è la più difficile da trattare.

Contents